Le fasi di lavorazione del Cannonau: la vendemmia di Mussennore

L e f a s i d i l a v o r a z i o n e d e l C a n n o n a u : l a v e n d e m m i a d i M u s s e n n o r e

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Nell’ultimo weekend dell’estate, in Sardegna si respira un’aria particolare: si fanno gli ultimi bagni, si salutano chioschi e stabilimenti balneari e ci si dà appuntamento per l’anno successivo con i vicini di ombrellone. Per noi l’ultimo weekend dell’estate è stato quello in cui abbiamo fatto la vendemmia e te ne parliamo in quest’articolo.

La vendemmia a Mamoiada

L’atmosfera che si crea a Mamoiada nel periodo della vendemmia è sempre densa di emozioni e aspettative. Gli elementi che caratterizzano quest’atmosfera sono tanti. Preparativi, preoccupazioni, trattori con cassette che vanno e vengono dalle cantine, fermento tra i filari, campagne e vigne affollate di gente, di chiacchiere, ma soprattutto di fatica e sudore di chi ama la propria terra. E, diciamolo, a seconda delle annate, anche di grande felicità e soddisfazione.

La vendemmia 2021 della Cantina Mussennore

Partiamo con una premessa: per il Cannonau della Cantina Mussennore è stata una grande annata. Abbiamo vendemmiato nel fine settimana del 18 settembre e sono stati giorni faticosi e felici. 

La maturazione dell’uva è stata positivamente influenzata dai fattori climatici: c’è stata una forte siccità, che si è prolungata dal periodo dell’invaiatura, ovvero la fioritura, più o meno nel mese di giugno, fino alla maturazione.

Come conseguenza di questa siccità, c’è stato un accumulo di zuccheri, che ci ha portati ad anticipare il periodo di vendemmia di circa 20-30 giorni rispetto al solito.

Fortunatamente durante i 15 giorni precedenti la vendemmia c’è stata una netta riduzione delle temperature notturne, che ha permesso all’uva di maturare nel modo corretto, grazie a una adeguata escursione termica tra il giorno e la notte. 

Negli ultimi giorni ci siamo basati sui tradizionali parametri per le analisi del grado di maturazione dell’uva: le continue campionature in vigna hanno rilevato un grado zuccherino e un’acidità (valutata sia come ph che come acidità totale) ottimali per la raccolta. Questa fase di analisi è imprescindibile per produrre del buon Cannonau: bisogna ascoltare la terra e capire la vigna, perché la raccolta dell’uva è fondamentale farla al momento giusto, così da evitare danni causati da un anno particolarmente caldo, per esempio.

Le giornate di vendemmia a Palagorrai 

Il primo giorno di vendemmia nella vigna di Palagorrai della Cantina Mussennore inizia sempre all’alba: la raccolta delle uve procede dalla parte più alta del vigneto fino a quella più bassa. È un momento che viviamo con grande spirito di partecipazione e collaborazione, un’occasione per stare insieme e per lavorare uniti e in armonia con la natura.

Cassette di uva cantina Mussennore

Le uve vengono raccolte a mano, messe in delle cassette e prontamente portate in cantina. Qui procediamo con la pigiatura, dalla quale si ottiene il mosto, che riposerà in cantina e affronterà la fase di fermentazione per circa 15 giorni.

La vendemmia tra famiglia e aspettative

La vendemmia in casa Fadda è sempre stata una giornata intensa, ricca di emozioni, di preparativi, di preoccupazione e lavoro intenso, ma anche una giornata gioiosa e di festa, nel rispetto delle tradizioni in ogni momento della raccolta, in compagnia di parenti e amici, e ovviamente di un immancabile bicchiere di vino!

In mamoiadino alla fine di queste giornate il saluto e l’augurio è sempre “a atteros annos menzus”, a cui si risponde “Deus vozzada”, letteralmente “ad altri anni meglio” e “che Dio voglia”.